Scuola superiore di Counseling Relazionale Filosofico ed Artistico Espressivo


Il percorso proposto è il risultato di un’attenta e meditata analisi dei risultati conseguiti in 15 anni di impegno finalizzato alla formazione pro- fessionale di chi è intenzionato a diventare “esperto” nella relazione di aiuto rivolta a persone in situazioni di disagio. Per garantire una competenza più ampia e completa, con l’impiego dei linguaggi verbali e dei linguaggi non verbali, oltre alle materie fondamentali ed obbligatorie, senza le quali non si diventa counselor, avranno spazio insegnamenti riguardanti sia l’ambito filosofico sia quello artistico-espressivo.

  • La filosofia sarà valorizzata non solo nei suoi contenuti, ma soprattutto nella sua potenzialità di strumento in grado di rafforzare la capacità di analisi, di senso critico, di confronto e di dialogo. Attingendo quindi al sapere filosoico saranno affrontati i grandi temi dell’esistenza umana, con l’obiettivo di crescere in conoscenza, consapevolezza, comprensione della realtà.
  • Sulla stessa lunghezza d’onda saranno gestite le pratiche filosofiche: il “caffè filosofico”, il “dialogo socratico”, la “philosophy for children” e la “philosophy for community”, pratiche che si propongono di fornire modalità operative particolarmente proficue in contesti di counseling rivolto a gruppi, stimolando il libero scambio di opinioni, idee e concetti, attraverso un approccio critico e non giudicante nei confronti delle questioni oggetto della discussione.
  • Il sapere e le pratiche filosofiche sono strumenti preziosi per coloro che intendono occuparsi di situazioni problematiche o di disagio esistenziale, intervenendo con singole persone o con gruppi, favorendone la crescita, valorizzando le risorse di ciascuno e poten- ziando la capacità decisionale rispetto alle scelte di vita.
  • Parallelamente ampio spazio avranno le attività riguardanti l’Art-Counseling, gestite nei laboratori che rappresentano un contenitore in cui trovano espressione i sentimenti e le emozioni che spesso sono all’origine di tensioni e di disagi. L’impiego, lo studio, l’analisi dei lin- guaggi non verbali, saranno l’humus dei laboratori, che consentirà di assaporare il piacere della libera espressività negli ambiti della musica, della drammatizzazione, delle attività grafico-pittoriche e plastico-manipolative con l’argilla, acquisendo contemporaneamente strumenti operativi importanti ai fini della relazzione di aiuto.
  • L’impiego dell’Art-Counseling permette, infatti, una più ampia conoscenza di sé e dei propri interlocutori, potenziando la capacità comunicativa e l’autostima, favorendo la spontaneità e l’immaginazione e arricchendo le capacità sensoriali e percettive.
  • Il Counseling Espressivo è uno strumento prezioso anche negli ambiti educativi e ricreativi. E’ utilizzato in un’ampia gamma di situazioni: con i diversamente abili, nei programmi abilitativi o di recupero degli alcolisti e dei tossicodi- pendenti, con i bambini e con gli anziani, per il miglioramento del rapporto mente-corpo. La relazione può essere, oltre che individuale, anche di gruppo, agendo, in quest’ultimo caso, anche sulla socializzazione.

Le materie del triennio

Le materie del triennio: Psicologia generale e dello sviluppo – Psicologia sociale e dei gruppi – Psicologia dinamica – Psicopatologia – Counse- ling: teoria e metodologia – Approccio fenomeno- logico ed ermeneutico – Approccio umanistico- esistenziale – Approccio sistemico – Etica, deon- tologia e diritto relativi al Counseling – I grandi temi del pensiero filosofico –

Le pratiche filosofiche: Caffè filosofico, Philosophy for Children (filosofia con i bambini) – Philosophy for community (comunità di ricerca filosofica) – Il dialogo socratico – L’Art Counseling: i linguaggi della musica, del teatro, dell’espressività grafico-pittorica e dell’espressività plastico-manipolativa con l’argilla – Applicazioni del Counseling in contesti ambientali e professionali diversi – Tirocinio – Supervisione – Iter di sviluppo di gruppo.

 

Cosa è il consueling

l Counseling costituisce una professione che si sta affermando ampiamente anche in Italia.

Destinatari : Vi possono accedere persone in possesso di Laurea o Diploma di Scuola Superiore quinquennale.

Durata : 3 Anni

Frequenza : 10 mesi all’anno con pausa nei mesi di luglio e agosto, nei pomeriggi del 1°, 2° e 3° sabato di ogni mese, dalle ore 14.20 alle 19.35 (20.35 nel 2° e nel 3° anno, durante i quali è previsto anche un impegno serale per attività di tirocinio, di supervisione e di iter di sviluppo di gruppo).

Alla fine del triennio i frequentanti presente- ranno una tesi, che sarà oggetto di discussione nell’esame di fine percorso.

Il Counselor potrà sia operare all’interno di strut- ture sia esercitare la libera professione.

L’avvio dei corsi è previsto per il mese di ottobre 2017. Dopo la pausa estiva, durante la quale è comunque possibile avere informazioni telefoniche, la segreteria riaprirà nel mese di settembre.

Eventuali adesioni potranno pervenire via fax o per posta elettronica anche nei mesi di luglio e agosto.