Scuola Superiore di Counseling Filosofico- Relazionale ed Etno-Counseling


consueling_filosofico_small

 

 

Fornisce le competenze per gestire relazioni di aiuto attingendo al sapere filosofico e alla conoscenza dell’uomo, ottenuta mediante lo studio delle discipline psicologiche e antropologiche.

Si rivolge a tutti coloro che intendono occuparsi di situazioni problematiche o di disagio esistenziale, intervenendo con singole persone o con gruppi, favorendone la crescita, valorizzando le risorse di ciascuno e potenziando le capacità decisionali rispetto alle scelte di vita.

Si propone di contribuire a dipanare le problematiche legate all’emigrazione, garantendo la preparazione adeguata a:

– mettere in atto relazioni di aiuto nei confronti di persone che vivono il disagio conseguente alla necessità o alla scelta di “migrare”;

– potenziare l’abilità e l’efficacia operative delle persone che, nello svolgimento del loro impegno professionale, si rapportano con i problemi connessi al fenomeno migratorio: assistenti sociali, mediatori culturali, medici, infermieri, insegnanti, psicologi, addetti alle relazioni con il pubblico e responsabili delle risorse umane di enti ed aziende.

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER IL NUOVO TRIENNIO, CHE INIZIERA’ IL PROSSIMO OTTOBRE 2016

Le pratiche filosofiche

Rappresentano la peculiarità di tale percorso rispetto ad altri indirizzi di Counseling. Spesso oggi la filosofia viene relegata a semplice “discorso teorico”, lontana dal senso comune, avendo perso il suo posto centrale nella pratica di vita. Eppure l’esistenza di ogni persona procede costantemente come ricerca di equilibrio con se stessi, con gli altri, con la realtà e i suoi eventi,  in una prospettiva aperta all’interdisciplinarietà. Le pratiche filosofiche hanno la funzione di accompagnare, oggi più che mai, le persone, indipendentemente dalla loro età, dalla loro cultura, dalla loro professione, dal loro status sociale, in un cammino di consapevole cura di sè, attraverso la riflessione, la domanda, il dialogo.
Il Caffè filosofico è un luogo e un momento in cui trovarsi a discutere insieme di argomenti svariati, che possono spaziare dai grandi temi esistenziali alle problematiche sociali e alla realtà quotidiana, in un’atmosfera conviviale, semplicemente per il piacere dello scambio, del dubbio e del pensiero condiviso.
La Philosophy for children, cioè la filosofia per bambini, costituisce un progetto pedagogico centrato sulla possibilità di trasformare il gruppo dei bambini stessi in una vera e propria comunità, rendendoli protagonisti di un laboratorio in cui, prendendo lo spunto dalla lettura di testi (racconti, favole, …) ci si allena al dialogo, all’analisi delle parole e dei pensieri che le producono, al senso critico, al rispetto della pluralità di opinioni, all’esercizio di un’intensa attività riflessiva.

La Philosophy for community è mutuata dalla Phylosophy for children ed è rivolta a persone adulte. Si sviluppa intorno al concetto di Comunità di Ricerca Filosofica (CdRF). E’ stata ideata per promuovere nelle persone lo sviluppo del pensiero critico, del pensiero creativo e del pensiero affettivo-valoriale, cioè del pensiero complesso.

Il Dialogo socratico è una pratica dialogica di gruppo, che utilizza esperienze personali, per giungere alla definizione del concetto che si desidera esplorare. Si tratta di una metodologia che crea le condizioni per una comunicazione autentica ed empatica. Il gruppo, attraverso il Dialogo socratico, si impegna a trovare un accordo condiviso e sviluppa le capacità e gli strumenti riflessivi necessari per affrontare le situazioni che richiedano capacità di intesa e di collaborazione.

 

Le materie del triennio

–  PSICOLOGIA GENERALE E DELLOSVILUPPO

–  PSICOLOGIA SOCIALE E DEI GRUPPI

–  PSICOLOGIA DINAMICA

–  PSICOANALISI RELAZIONALE

–  FENOMENOLOGIA

–  ERMENEUTICA

–  PSICOPATOLOGIA

–  I GRANDI PROBLEMI DELLA FILOSOFIA AD USUM DEL COUNSELOR

–  FILOSOFIA E CULTURE: STORIA,  RELIGIONI,  SCIENZA,  ARTE  E  MUSICA . DAL CONFRONTO FRA CULTURE AL “PENSIERO INTERCULTURALE”.

–  FILOSOFIA DEL DIALOGO

–  ANTROPOLOGIA: CONCETTI E PROBLEMATICHE FONDAMENTALI. DALLE DIVERSITA’ CULTURALI ALLE DINAMICHE DELLA GLOBALIZZAZIONE. PROBLEMATICHE CONNESSE AL PROCESSO MIGRATORIO

–  COUNSELING: TEORIA E METODOLOGIA

–  IL COUNSELING:

* APPROCCIO FENOMENOLOGICO ED ERMENEUTICO

* APPROCCIO UMANISTICO-ESISTENZIALE

* APPROCCIO SISTEMICO

– ETICA E DEONTOLOGIA DEL COUNSELING

– DIRITTO DEL COUNSELING

– IL COUNSELING APPLICATO IN CONTESTI AMBIENTALI E PROFESSIONALI DIVERSI

Pratiche filosofiche

– IL CAFFE’ FILOSOFICO
– LA FILOSOFIA CON I BAMBINI
– LA COMUNITA’ DI RICERCA FILOSOFICA
– IL DIALOGO SOCRATICO

Inoltre
– TIROCINIO
– SUPERVISIONE DEL TIROCINIO E DI INTERVENTI IN SITUAZIONI DI DISAGIO ESISTENZIALE
– ITER DI SVILUPPO DI GRUPPO

I docenti

Prof. ROBERTO ZONTA: Psicologo, Psicoanalista, Psicoterapeuta. Fondatore e Direttore della Scuola. Autore di numerose pubblicazioni di carattere psicologico e psicopedagogico.

Prof. NICOLA CURCIO: Docente di Filosofia. Ha insegnato presso le Università di Padova e di Monaco di Baviera. Attualmente è docente presso il Liceo Classico “Pigafetta” di Vicenza. E’ curatore e traduttore i testi e lezioni di M. Hiedegger presso gli editori Adelphi di Milano e Il Melangolo di Genova.

Prof. GIACOMO MIRABELLA: Counselor con esperienza pluriennale e Docente di Psicologia Generale, dello Sviluppo e Applicata presso Istituti Statali Superiori e presso Corsi di Formazione di indirizzo socio-sanitario.

Prof. PIER PAOLO CASARIN: laureato in Filosofia (Università degli studi di Milano), operatore sociale, formatore in philosophy for children (presso l’università di Padova e nel territorio italiano), si dedica allo studio e alla realizzazione di progetti di pratica filosofica in svariati contesti. Diplomato nel master in consulenza filosofica (Università Venezia), fa parte del Laboratorio di Filosofia contemporanea di Trieste coordinato dal Prof. Pier Aldo Rovatti dell’università di Trieste.

Prof.ssa CATERINA BORTESI:  Counselor con esperienza pluriennale, esperta in pratiche filosofiche con competenze acquisite dalla frequenza di corsi specialistici e da una lunga pratica applicativa. Diplomata presso il Corso di Formazione Professionale in P4C (Philosophy for children e for community).

 

La Scuola Superiore di Counseling Filosofico e Relazionale e di Etno- Counseling è attiva dal 2003. La maggior parte dei Docenti continua a fornire il proprio apporto fin dai primi anni, garantendole il valore di una consolidata esperienza.

E’ triennale. Le lezioni vengono svolte nei primi tre sabati di ogni mese, esclusi i mesi di Luglio e di Agosto, dalle ore 14.20 alle ore 19.35 (dalle ore 14.20 alle ore 20.35 nel secondo e nel terzo anno).  L’Iter di sviluppo di gruppo ed alcune ore di supervisione saranno svolte in orario serale nei giorni di martedì (nel secondo anno) e di mercoledì (nel terzo anno).

Possono iscriversi i Laureati e i Diplomati, con titolo acquisito dalla frequenza di una scuola superiore quinquennale.
Alla fine del triennio il frequentante presenta una tesi e la discute nell’esame di fine percorso. Conseguito il titolo di Counselor Filosofico – Relazionale ed Etno-Counselor,  può esercitare la professione con i singoli e con gruppi.

Il diploma conseguito gli consente, inoltre, di sostenere l’esame per ottenere l’iscrizione al Registro Nazionale dei Counselor di una delle Associazioni di categoria, alle quali è affidata dallo Stato, con la legge n. 4 del 14 gennaio 2013, la gestione di tale professione.

La Scuola di Bassano è accreditata dalla SICo (Società Italiana Counseling).